Mese: aprile 2016

NUOVA NORMA SULLE COSTRUZIONI IN ZONA SISMICA

REGIONE LOMBARDIA: NUOVA NORMA SULLE COSTRUZIONI IN ZONA SISMICA

 

sisma casa

 

Due notizie sull’edilizia in zona sismica in Regione Lombardia ed entrambe importanti.

La prima riguarda l’ulteriore slittamento dell’entrata in vigore della delibera n. 2129 dell’11 luglio 2014 sulla nuova classificazione sismica del territorio regionale al 10 aprile 2016.

La seconda notizia è la pubblicazione, lo scorso 16 ottobre, della legge regionale Lombardia 12 ottobre 2015, n. 33 che fornisce nuove disposizioni in materia di opere o di costruzioni e relativa vigilanza nelle zone sismiche. La nuova legge entrerà in vigore tra 90 giorni e abrogherà le norme preesistenti, ossia la legge regionale Lombardia 24 maggio 1985, n. 46 e il relativo regolamento di attuazione Deliberazione della giunta regionale del 22 marzo 1996 n. 6/10650.

Quattro le novità più importanti della nuova legge sulle costruzioni in zona sismica in Lombardia.

  1. il trasferimento ai Comuni di alcune funzioni di controllo sulle costruzioni in zona sismica (art. 2, comma 1, l.r. n. 33/2015);
  2. l’autorizzazione sismica preventiva nei comuni in zona sismica 2, da rilasciare entro sessanta giorni dalla presentazione dell’istanza, dei progetti prima dell’inizio dei lavori (art. 8, comma 1, l.r. n. 33/2015);
  3. il parere tecnico da chiedere alla Regione per le opere pubbliche realizzate dal comune (art. 8, comma 5, l.r. n. 33/2015);
  4. la gestione informatica delle pratiche sismiche (art. 3, comma 2, l.r. n. 33/2015), con possibilità di deposito in formato cartaceo fino a 12 mesi successivi alla data di effettiva operatività del sistema informativo, che sarà indicato con decreto del dirigente regionale competente (art. 13, comma 2, l.r. n. 33/2015).

SCARICA la legge regionale Lombardia 12 ottobre 2015, n. 33